Riqualificazione mercato San Giovanni di Dio

Il 1 febbraio 2019 si è tenuta a Monteverde Living Lab a Roma una conversazione con l’ing. Chiara Ortolani, ex assessore alla mobilità del Municipio XII,  sui temi dei mercati romani, promossa dall’Associazione culturale GoTellGo.

Si è partiti dall’illustrazione del documento programmatico della Ragione Lazio per il commercio sulle aree pubbliche (deliberazione Consiglio regionale n. 139/2003) che suddivide i mercati in riferimento alla cadenza temporale, alla merceologia e alla struttura. A Roma vi sono ben 124 mercati rionali, quasi tutti all’interno del G.R.A. suddivisi in tre tipologie principali: plateatici attrezzati, mercati coperti, mercati in sede impropria. Si sono poi illustrate le caratteristiche di alcuni mercati del Municipio Roma XII: Portuense I, Monteverde Vecchio, Vascello, Gianicolense, De Calvi e Bravetta.

Entrando nel dettaglio del mercato di Piazza San Giovanni di Dio si sono presi in esame gli schemi di riferimento per le centralità locali e le questioni da considerare in vista della possibile realizzazione di un nuovo mercato: la cantierizzazione, i tempi di realizzazione, i costi di realizzazione.

Il finanziamento dei lavori si potrebbe basare sulla tecnica del project financing o sulla procedura del concorso di progettazione, che vedrebbe una partecipazione più attiva dei cittadini.

Per un maggiore approfondimento sul tema vedere:
I_mercati_romani_ortolani-1

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

ottobre 2018

Mercato di piazza San Giovanni di Dio: richiesta di assemblea pubblica attraverso una raccolta firme nel quartiere

Il mercato di piazza San Giovanni di Dio è nato oltre sessant’anni fa ed è un centro vitale e storico del nostro quartiere. Nonostante ciò è da sempre considerato, dal Comune, come provvisorio e in attesa di un assetto organico e definitivo che in tutti questi anni non è mai arrivato. Si sono avvicendate amministrazioni e con esse impegni e progetti mai realizzati. Come le altre amministrazioni anche quella che guida oggi il Municipio XII prima delle elezioni ha fatto molte promesse. In agosto si sarebbero dovuti realizzare i primi interventi già stanziati di massima urgenza sulla pavimentazione e gli impianti che però non sono mai cominciati.
Intanto il mercato è sempre più sporco e degradato. La pavimentazione è sconnessa, gli impianti elettrici e idrici fuori norma, gli standard di igiene e di decoro pericolosamente sotto il livello di sostenibilità minima e contro ogni decenza. A questo punto un intervento di riqualificazione non può essere più rimandato.
I cittadini chiedono pertanto una assemblea pubblica per essere informati sulle azioni che la Giunta intende avviare e ribadire con forza la necessità di intervenire quanto prima.

28 settembre 2015

All’Assessore al Bilancio e razionalizzazione della spesa Roma Capitale
Marco Causi
All’Assessore per Roma produttiva, rapporti con le Associazioni dei consumatori e Città Metropolitana
Roma Capitale
Marta Leonori
Alla Presidente del Municipio Roma XII
Cristina Maltese

Lett. 2/2015
Oggetto: Riqualificazione Mercato San Giovanni di Dio
Il mercato di San Giovanni di Dio è uno dei mercati più conosciuti e frequentati di Roma, con una storia commerciale di vari decenni: ricco di mercanzie che soddisfano le esigenze delle varie comunità presenti sul territorio e con circa 130 operatori commerciali esperti .
Non vorremmo dilungarci su questo argomento perché a Roma tutti conoscono il mercato di San Giovanni di Dio alla stregua di quello di piazza Vittorio. Riportiamo soltanto alcune valutazioni di cittadini che hanno partecipato alla notte bianca di via Jenner del 19 settembre u.s. provenienti da varie parti di Roma, che si sono avvicinati al tavolo di Monteverde Attiva e alla richiesta di scrivere “cosa amate di Monteverde”, 56 persone hanno scelto: “il Mercato di San Giovanni di Dio nonostante la situazione di degrado in cui versa, che speriamo venga sanata al più presto”.
Da anni si parla della riqualificazione del mercato e i cittadini che hanno fiducia nel Sindaco e in questa Giunta sperano proprio che sia arrivato il momento. Questo intervento è stato richiesto a gran voce al Sindaco nel suo primo incontro con i cittadini del Municipio XII ed è stata data loro assicurazione della assoluta priorità di ripristinare lo stato di sicurezza sanitaria e ambientale del mercato.
Il progetto che propongono gli operatori, condiviso dai cittadini, non è quello megagalattico proposto dalle passate amministrazioni comunali (che per la maggior parte avrebbe dovuto essere realizzato da privati) ma è un progetto più facilmente realizzabile che mantenga al Comune la responsabilità dell’area, garantisca al meglio lo stato di presentazione e conservazione delle merci, disponga di infrastrutture per le utenze efficienti, crei una zona parcheggio sotterranea che decongestioni l’area soprastante e restituisca decoro ad una piazza da troppo tempo abbandonata all’incuria di una mancata gestione e manutenzione del bene pubblico.
Un mercato moderno, efficiente, pulito, salubre, decoroso.
Il mercato dai tempi antichi è e rimane il centro pulsante di ogni comunità: lì ci si incontra, ci si scambiano opinioni, si parla di tutto ma soprattutto delle cose riguardanti la città; per fare tutto ciò però occorre che non ci piova dentro, che non sia pieno di buche, che disponga di spazi confortevoli e protetti.
I cittadini di Monteverde chiedono che, come assicurato dal Sindaco, si proceda con priorità alla riqualificazione del mercato, inserendo i costi per la sua realizzazione in questo prossimo bilancio, affinché finalmente si sani una ferita aperta da troppo tempo.
Siamo fiduciosi che sulla strada che porta alla legalità ci sia anche il nostro mercato.
Stefania Segarelli
Presidente dell’Associazione culturale Monteverde Attiva  

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *