Miglioriamo la mobilità del quartiere e partecipiamo al PUMS

A fine 2017 è stato aperto il processo di partecipazione alla formazione del PUMS, Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Roma, con la possibilità da parte dei cittadini di dare il proprio contributo con osservazioni e proposte, attraverso il portale www.pumsroma.it.

L’associazione Monteverde Attiva ha partecipato alla consultazione pubblica con l’inserimento di 20 commenti e proposte per il nostro territorio, riguardanti vari temi, tutti relativi a interventi di un certo respiro, essendo destinati al PUMS (resta comunque drammatica la situazione della carenza di manutenzione ordinaria): rotatorie, piste ciclabili, corsie preferenziali per i mezzi pubblici, attraversamenti rialzati, riqualificazione di piazze, ecc.

Anche i Municipi sono stati chiamati a esprimere proposte, come esito di un lavoro concertato fra i tecnici municipali e i cittadini.

Nell’ottica di individuare quali siano le priorità di intervento nel quartiere e poterle così presentare quali osservazioni del Municipio alla redazione del PUMS, l’assessore alla mobilità del nostro Municipio ing. Chiara Ortolani ha chiesto alle Associazioni presenti sul territorio di dare un aiuto per inquadrare lo STATO DI FATTO delle strade del quartiere, con l’obiettivo in primo luogo di conoscere lo stato di (in)sicurezza dei percorsi pedonali del Municipio. In base alle criticità emerse, dovrebbero essere definite le priorità di intervento da inserire nel PUMS.

Il PUMS ripartisce il territorio cittadino nella viabilità principale, ovvero le arterie di scorrimento veicolare, e nelle isole ambientali: le maglie della rete principale urbana racchiudono infatti nel loro interno zone denominate “isole ambientali”, composte esclusivamente da strade locali; in queste zone gli interventi sono finalizzati al recupero della vivibilità degli spazi urbani.

Nel nostro quartiere, il PUMS individua 10 isole ambientali, ciascuna delle quali è stata affidata per la rilevazione delle criticità a uno o più associazioni. In particolare, Monteverde Attiva ha avuto da monitorare le isole ambientali 6 e 7, corrispondenti all’area compresa tra Circonvallazione Gianicolense, i Colli Portuensi e via Ramazzini/via Virginia Agnelli.

Dal momento che i dati raccolti dalle varie associazioni dovevano essere uniti in un quadro di insieme dai tecnici del Municipio, ci è stata fornita una legenda unitaria, composta di due parti: una relativa alle “barriere architettoniche” presenti sui percorsi pedonali e una relativa alle altre “criticità” che possono essere percepite dai pedoni.

Il periodo di rilievo è durato circa due mesi e a gennaio 2018 abbiamo consegnato al Municipio gli elaborati da noi prodotti, consistenti nella cartografia con riportati i simboli della legenda, in un file di annotazioni e in numerose fotografie geolocalizzate.

Siamo in attesa degli sviluppi successivi del progetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *