Il PUMS, Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune di Roma

Nel Comune di Roma è in fase di elaborazione il PUMS, Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

Si tratta di un piano strategico con un orizzonte temporale di breve, medio e lungo periodo che ha l’obiettivo di sviluppare una visione di sistema della mobilità.

Le principali linee d’azione del piano riguardano i seguenti temi:

  •  Politiche di monitoraggio e regolazione della domanda di mobilità
  •  Viabilità e infrastrutture per l’intermodalità
  •  Sviluppo della mobilità collettiva
  •  Sviluppo di sistemi di mobilità ciclistica e pedonale
  •  Politiche di mobility management per lo sviluppo della mobilità condivisa
  •  Misure a sostegno del rinnovo del parco circolante
  •  Razionalizzazione della logistica urbana
  •  Diffusione della cultura connessa alla sicurezza della mobilità.

Il PUMS prevede tre scenari attuativi: di breve, medio e lungo periodo.

Lo scenario di breve periodo è costituito dalle opere più urgenti e importanti per l’Amministrazione e per i cittadini della Capitale (residenti, city users, studenti fuori sede e turisti).

Lo scenario di medio periodo contempla opere rilevanti ma che possono richiedere tempi di progettazione più lunghi dettati dalla complessità dell’opera, ovvero avere un livello di priorità inferiore.

Lo scenario di lungo periodo racchiude tutte le opere ritenute fattibili ed utili alla collettività, nell’ottica di mantenere al minimo l’impianto della rete metropolitana a quattro linee, già previsto dagli strumenti di pianificazione vigenti.

Il PUMS infatti affronta il tema delle infrastrutture per il trasporto pubblico, per la mobilità dolce, per la rete stradale primaria e per la distribuzione delle merci. Favorisce la sicurezza, l’accessibilità per tutti e implementa le tecnologie per accrescere “l’intelligenza” tra infrastruttura, veicolo e persona. Si differenzia dal Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) perché quest’ultimo si riferisce all’ottimizzazione dell’attuale, senza nessun riferimento alla realizzazione di nuove opere.

Nella prima fase di lavoro, iniziata nel 2017 e conclusa nei primi mesi del 2018, sono state approvate le cosiddette “opere invarianti”, cioè le priorità definite dall’Amministrazione che devono restare come punti fermi da realizzare, e sono state redatte le Linee guida del PUMS.

Poi è stato sviluppato un portale web interattivo, www.pumsroma.it, per la divulgazione dei documenti di piano e per consentire la partecipazione dei cittadini ai progetti, attraverso proposte e commenti, seguite da interviste telefoniche e questionari online.

Nella successiva fase di lavoro, sono stati completati, alla fine del 2018, i due Documenti di Piano (vol.1 e vol.2), il primo contenente la definizione del gruppo di lavoro, la predisposizione del quadro conoscitivo, l’avvio del percorso partecipato, la definizione degli obiettivi; il secondo relativo alla costruzione degli “scenari di Piano” e la loro simulazione modellistica.

L’attuazione delle misure del piano comporterebbe uno spostamento della ripartizione modale dei trasporti a Roma dal 60% di mezzi privati dello scenario di riferimento (veicoli a due e quattro ruote) al 50% dello scenario di piano, con l’aumento di 10 punti percentuali dell’utilizzo del mezzo pubblico (dal 40 al 50%).

Recentemente si è svolta una nuova fase di partecipazione per il PUMS nei Municipi, accorpati per zone contigue a formare 6 gruppi: per ogni gruppo si sono tenuti tre incontri, destinati a cittadini, Associazioni e Comitati di Quartiere. Per il Municipio XII (unito ai Municipi XIII e XIV), gli incontri si sono tenuti presso la Sala Consiliare del Municipio XIII nelle date del 26 marzo, 9 aprile e 7 maggio 2019, e hanno riguardato dapprima l’illustrazione del PUMS in generale, poi delle misure previste per i tre Municipi, infine l’integrazione delle misure con le proposte provenienti dalle Associazioni e dai cittadini. Monteverde Attiva ha partecipato con un rappresentante a tutti gli incontri.

Per tutti gli approfondimenti sul Piano, i documenti, la partecipazione dei cittadini, le tavole progettuali, si rimanda al sito www.pumsroma.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *